• Viaggio Pittorico/Fotografico a Parigi

    24-25-26 Aprile 2020

    Perché un viaggio fotografico?
    Perché non è semplicemente partire e scattare delle fotografie...
    Per noi un viaggio fotografico è rallentare dalla vita di tutti i giorni e prendersi del tempo per osservare il mondo con occhi diversi, riconnettersi alla natura, scoprire nuovi sapori e culture, è condividere tutte le risate di un'avventura che rimarrà nei ricordi.

    Tre giorni per scoprire la città di Bresson, Aget, Kertész, Robert Capa e di tantissimi fotografi che hanno fatto la storia della fotografia.
    Percorreremo insieme le strade di Parigi... mattina, pomeriggio, sera per scoprire come si racconta un viaggio attraverso la fotografia.
    Perché unire la pittura al viaggio?
    Perché per secoli artisti, poeti, scrittori e filosofi hanno viaggiato, muniti di penna,  colori e matite, raccontandoci un mondo che solo con gli occhi di chi ama l’Arte e la bellezza si può cogliere.
    Tre giorni per staccare la spina, scoprire nuovi sapori, culture e condividere tutte le risate di un'avventura che rimarrà nei ricordi.

    Scopriremo insieme la città di Degàs, Monet, Manet, Gauguin, Modigliani e tanti altri. Vivremo Montmatre e Montparnasse e attraverso gli arrondissement, sulle tracce degli artisti che hanno abitato la Ville Lumière. Alla scoperta dei luoghi ancora infestati dalla presenza creativa di scrittori, pittori, fotografi... Colette, Ernest Hemingway, Pablo Picasso, Man Ray: tutti hanno lasciato tracce del loro passaggio, e tutti hanno scelto Parigi come loro musa.


    È il viaggio ideale per chi è già stato a Parigi e vuole riscoprirla fuori dai soliti itinerari turistici, ma è anche un Viaggio per chi ancora non conosce questa fantastica Capitale. In pochi giorni ci si ritempra e si torna a casa felici e pieni di bellissime foto.
    Vivremo Parigi da un punto di vista differente e proiettato al racconto.

    Un workshop itinerante di 3 giorni tra cultura e atmosfera per affinare tecnica, istinto e cuore.

     

    Un Viaggio Fotografico ADATTO A TUTTI, con qualsiasi livello di conoscenza fotografica: chi ne avrà bisogno potrà imparare le basi della fotografia, mentre chi è già smaliziato con la fotocamera potrà dedicarsi alla selezione delle immagini e alla costruzione del Portfolio.
    Abbiamo disegnato un percorso in città facile e veloce, adatto a tutti, e pianeggiante.

    Perché per un fotografo Parigi è da sempre un terreno da gioco sconfinato con le sue vie, le sue strade, le sue piazze, e poi i giardini, i monumenti, i palazzi, i café. Un gioco infinito che col calare della sera si resetta e offre le stesse vie, le stesse piazze e gli stessi giardini, stavolta sotto una luce completamente diversa. Quella, magnifica, dei lampioni.

    Un Viaggio Artistico ADATTO A TUTTI, con qualsiasi livello di conoscenza della pittura: chi ne avrà bisogno potrà imparare le basi della pittura en plein air, il paesaggio urbano e come creare velocemente scorci descrittivi ed emozionanti.

    Abbiamo disegnato un percorso in città facile e veloce, adatto a tutti e pianeggiante.


    Materiali necessari:
    un album da disegno da viaggio,
    matite e o carboncini,
    acquerelli da viaggio.

     

     

    Parigi ti entra nel cuore con una dolcezza silente ma profonda. É la Città dell’Amore, questa, tanto decantata e amata dagli artisti che, nel corso dei secoli, vi hanno trovato rifugio tra i vicoli, i quartieri, gli scorci indimenticabili. Non v’è angolo, a Paris, che non meriti di esser immortalato e desiderato.

    Le date

    Partenza: Venerdì 24 Aprile dall’Aeroporto di Bologna (mattina)
    Ritorno: Domenica 26 Aprile sempre all’Aeroporto di Bologna (sera)

    Costo ed iscrizione

    Il prezzo totale del Viaggio Pittorico/Fotografico che include Hotel in camera Doppia + ingresso a due musei (per il percorso fotografico: Fondazione Bresson e Museo Europeo della Fotografia; per il percorso pittorico: Musèe d’Orsay e Museo dell'Orangerie) + lezioni fotografiche o pittoriche continue su vari temi, direttamente sul campo.
    Euro 500,00

    Quota accompagnatore: Euro 350,00

    La quota non comprende il volo andata e ritorno per Parigi e tutto quello che non è specificatamente indicato qui sopra.

    Numero minimo di Partecipanti: 6
    Numero massimo di Partecipanti: 16

    Per rendere effettiva la prenotazione e l’iscrizione al Viaggio Pittorico/Fotografico bisogna compilare il modulo di iscrizione da richiedere mandando una mail a info@benedettabiscaro.it e versare tramite Bonifico Bancario la caparra che equivale al 50% del prezzo totale.

    Il termine ultimo per prenotarsi è il 31 gennaio 2020.

    Organizzazione tecnica a cura di Vivara Viaggi S.r.l.

    PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLE GIORNATE

    Venerdì 24/04

    Arrivo a Parigi in mattinata.
    Sistemazione in Hotel.
    Il resto della mattina ed il pranzo sono liberi.

    Ritrovo dopo pranzo in Hotel e partenza per visitare il quartiere di Montmartre.
    Montmartre è una delle attrazioni di Parigi che hanno alimentato il mito di questa città, ha sempre rappresentato un mondo a sé.
    Bohèmien, rivoluzionari, artisti, ballerine di can-can e martiri decapitati costellano la storia di questo quartiere che, pur essendo perfettamente integrato nella Parigi contemporanea, conserva molti aspetti del Borgo indipendente che era in origine.

     

    Molti viaggiatori trascorrono almeno mezza giornata tra le stradine che scendono ripide, cercando gli scorci più suggestivi. Sempre affollata, mantiene un carattere autentico.

    Qui si trovavano i pittori impressionisti e qui si trova ancora il Moulin à la Galette presso il quale si svolse il vivace Ballo dipinto da Auguste Renoir. Oggi è integrato in un ristorante, ma la sua struttura in legno domina il piccolo incrocio nel quale si trova, a pochi passi da Place du Tertre e dal Musée de Montmartre, dedicato alla storia del quartiere e che fu per qualche tempo l’abitazione di Renoir e di Utrillo.


    Visita alla Basilique du Sacrè-Coeur dalla cui Cupola si gode di una vista sublime di Parigi dall’alto.
    Visita alla Place des Abbasses dove si trova l’ingresso della stazione del metrò progettato da Hector Guimard (1900), un simbolo dell’Art Nouveau.

    Cena in un Bistrot tipico.

    Sabato 25/04

    Visita al quartiere di Marais, dove entreremo a visitare la Fondazione Bresson che apre alle ore 11,00.


    Visita a Place des Vosges e passeggiate lungo Rue Vieille du Temple (che porta al Museo Picasso).


    Visita al quartiere di Belleville che mantiene un carattere vivace e multietnico; è un quartiere popolare ricco di bancarelle e mercati dove è divertente addentrarsi nella vita quotidiana dei parigini.


    Visita al Cimetière du Père Lachaise, fondato del 1804 ed è il cimitero più visitato al mondo. Tra le 800000 persone sepolte qui ricordiamo Chopin, Molière, Balzac, Proust, Modigliani, Delacroix, Edith Piaf e Oscar Wilde.

    Pomeriggio e cena liberi.

    Ritrovo dopo cena per una sessione di Fotografia/Disegno notturna nei dintorni della Tour Eiffel.

    Mattina libera e ritrovo dopo pranzo per visita al musèe d'Orsay e dell'Orangerie.

    Musèe d’Orsay


    Celebre in tutto il mondo per i suoi quadri impressionisti, la storia del museo, dell'edificio che lo ospita, è alquanto singolare. Situato nel cuore di Parigi, lungo la Senna, di fronte ai giardini delle Tuileries, il museo si trova all'interno della vecchia stazione d'Orsay, un edificio costruito per l'’Esposizione universale del 1900.

    Nelle sue sale è esposta l'arte prodotta nei decenni compresi tra il 1848 ed il 1914.

    Potrai ammirare le opere d’arte di artisti come Manet, Monet, Van Gogh, Degas, Cézanne, e ancora Garnier, Courbet, Carpeaux, Nadar o Guimard.

    Il Museo dell'Orangerie

    Situato nel cuore di Parigi, nel giardino delle Tuileries, il Museo dell'Orangerie offre ai visitatori la scoperta poetica ed artistica di due collezioni prestigiose:

    Le Nymphéas
    Realizzazione monumentale ed intima al tempo stesso, le Ninfee sono l’espressione ed il culmine dell’arte di Claude Monet. Nell’intento di esplorare tutte le variazioni della luce nel suo giardino di Giverny, Le Ninfee si estendono lungo due stanze ovali ed invitano il visitatore ad una contemplazione senza fine. All’indomani della Prima Guerra Mondiale, Monet voleva che il suo capolavoro prendesse questa dimensione estetica e poetica allo stesso tempo, e desiderava offrire ai parigini un rifugio, un luogo di pace e di meditazione.

    La Collezione Jean Walter - Paul Guillaume
    Straordinarie opere di Cézanne, Matisse, Modigliani, Picasso, Renoir, Rousseau, Soutine e molti altri sono state riunite da un unico uomo, Paul Guillaume, collezionista e mercante dal 1910 fino alla sua morte nel 1934. Sarà allora la sua vedova, Domenica, risposatasi con l’architetto Jean Walter, ad occuparsi della collezione, modificandola con vendite e acquisti in base ai propri gusti, per poi cederla al museo dell’Orangerie come collezione statale. Oltre a riflettere le scelte estetiche delle suddette personalità, questa serie costituisce, per la sua elevata qualità, una testimonianza assolutamente originale per la storia dell’arte che va dalla fine dell’Ottocento agli anni ’30. Le sezioni museografiche fanno inoltre emergere la passione, visionaria per l’epoca, di Paul Guillaume per le arti extra-europee.

    Cena libera.

    Ritrovo dopo cena per una sessione di disegno notturna nei dintorni della Tour Eiffel.

    Domenica 26/04

    Visita al Museo Europeo della Fotografia che apre alle ore 11,00 ma prima un po’ di fotografie di reportage sulle rive della Senna dove i parigini amano passeggiare e trascorrere il tempo libero.

    Schizzi en plein air sulle rive della Senna dove i parigini amano passeggiare e trascorrere il tempo libero, Champs-Elysees e Arc de Triomphe.


    Dopo pranzo, spostamento in aeroporto per il rientro in Italia.

    NOTA BENE:

    Per assicurare le migliori condizioni di svolgimento del workshop il programma delle giornate potrebbe subire delle variazioni in base a fattori logistici e meteo.